Le mie idee per una gita fuoriporta in Emilia Romagna



Se vi capita di guardare il calendario delle prossime settimane, sono sicura che un sorriso vi si stamperà in faccia e lì resterà e che i vostri occhi cominceranno a brillare...perchè quello che vi aspetta sono ponti, ponti e ancora ponti! Pasqua, Pasquetta, il 25 aprile e il primo maggio sono tutti lì pronti per farvi prendere una bella boccata d'aria fresca dal lavoro, per farvi godere un po' del meritato riposo e perchè no, permettervi di organizzare qualche bel weekend lungo in giro o qualche gita fuori porta di un giorno per liberarvi dallo stess accumulato!
Indirizzarvi verso qualche meta in Italia dove potreste godervi al meglio queste giornate richiederebbe una mole impressionante di articoli, tante sono le meraviglie della nostra bella penisola...ma consigliarvi che cosa potreste vedere nei dintorni di Bologna, nella mia Emilia Romagna che ho visitato un po' in lungo e in largo, questo sì, lo posso proprio fare!
La prima opzione che potreste scegliere è quella di rimanere sempre in città, ma non in grandi metropoli caotiche piene di smog, bensì in nuclei perfettamente a misura d'uomo, comodamente vivibili nella loro tranquillità, nei quali è possibile alternare la visita di monumenti artistici e culturali a rilassanti passeggiate nelle numerose aree verdi al loro interno.
Prima fra tutte Ferrara, città delle biciclette per definizione, dove tutto il centro storico è rigorosamente pedonale, condizione ideale per ammirare la Cattedrale, il Palazzo del Municipio e l'imponente Castello Estense in tutta sicurezza.

Cattedrale, Ferrara


Anche a Ravenna è molto frequente incontrare turisti che noleggiano una bicicletta per spostarsi da un momumento all'altro e andare alla scoperta dei suoi numerosi e coloratissimi mosaici.
 
Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, Ravenna
 
 
E che dire di Parma, con la Piazza del Duomo nella quale spicca il suo particolare Battistero ottagonale? Più che di una città ci si ritrova in un grande "paesone", con tante aree verdi come Parco Ducale o i centralissimi giardini che circondano Palazzo della Pilotta.
 
Piazza della Pilotta, Parma
 
 
Di più piccole dimensioni ma ugualmente adatta per una piacevole gita fuori porta è Imola, con la sua antica Rocca e il rinomato Palazzo Tozzoni, diventato oggi sede del Museo Civico.
 
Rocca, Imola
 
 
A chi invece vuole proprio staccare la spina dalla realtà e perdersi in realtà più piccole e caratteristiche, il territorio dell'Emilia Romagna offre una vastissima gamma di borghi di notevole fascino. Come non ricordare primi fra tutti Grazzano Visconti, Castell'Arquato o Brisighella? Semplicemente suggestivi, con le loro stradine acciottolate che, con un po' di salita, conducono spesso ad una rocca o ad un castello medievale...tornare indietro nel tempo può essere qui un sogno che si avvera!
 
Giardini della Rocca, Grazzano Visconti
 
 
Un borgo particolare, colorato e sempre diverso da un anno all'altro è Dozza Imolese, caratterizzato dagli allegri murales che gli artisti si dilettano a dipingere lungo le strade e sulle facciate delle case, rendendolo così ancora più particolare.
 
 Murales, Dozza Imolese
 
 
Per chi ancora non lo sapesse, anche sul versante romagnolo esistono piccoli ma affascinanti paesini da visitare: Rimini e Riccione non sono solo mare, ma nel loro entroterra è possibile fare piacevoli gite ed escursioni. Volete qualche nome? Montegridolfo, Mondaino, Saludecio, Montefiore Conca e San Giovanni in Marignano sono quelli tra i più famosi e consentono di essere visti senza problemi in un'unica giornata.
 
Porta d'entrata, Saludecio
 
 
E se volete godervi queste giornate in coppia, cosa c'è di più romantico della visita ad un magnifico castello? Soprattutto nella zona tra Parma e Piacenza ne troverete davvero tantissimi, tutti conservati con grande cura e dalle stanze riccamente arredate. Tra quelli che ho visitato e che vi consiglio, San Secondo, Fontanellato, Soragna, Roccabianca e Colorno in provincia di Parma, e Rivalta ed Agazzano sotto Piacenza.
 
Castello di Rivalta
 
 
E se invece vi venisse voglia di "espatriare" all'estero? Come, direte voi, ma è impossibile! Invece no, in Emilia Romagna si può fare anche questo, basta spostarsi verso il confine con le Marche per visitare l'indipendente Repubblica di San Marino: qui potrete passare una bella giornata ammirando i suoi monumenti, i suoi graziosissimi negozi di souvenir e non mancherà neanche un percorso naturalistico alla scoperta delle tre rocche sul monte Titano.
 
Piazza della Libertà, San Marino
 
 
Allora che dite, io ce l'ho messa tutti per farvi conoscere più luoghi possibili della mia regione, non vi ho incuriositi almeno un po'?!?

Etichette: ,