I paesi ad est di Porto: Vila Real ed Amarante



Devo subito fare una precisazione e suddividere i dintorni di Porto in due categorie principali: mentre i paesi posizionati a nord della città mi avevano davvero affascinata, come vi avevo già raccontato qui, i paesi ad est di Porto, invece, mi hanno purtroppo lasciato con un po' di amaro in bocca.
Dico purtroppo perché sono stati la meta del nostro ultimo giorno pieno in Portogallo, che si è concluso così leggermente in sordina; per fortuna abbiamo rimediato alla sera andando a cenare in un ristorante tipico di Porto e il nostro morale si è un po' risollevato nonostante la partenza imminente il giorno dopo!
I paesi in questione sono due, ovvero Vila Real e Amarante.
Abbiamo raggiunto Vila Real esclusivamente per visitare la sua attrazione più importante, la Casa de Mateus, il settecentesco palazzo riprodotto su tutte le etichette del vino portoghese Mateus.



La facciata esterna è molto sontuosa, ma già il biglietto d'ingresso si presenta parecchio più alto della media delle attrazioni portoghesi (10 Euro senza sconti per studenti, 7 Euro se si vuole visitare soltanto il giardino), e appena varcata la soglia scopriamo che non è possibile fare foto nemmeno senza il flash.
Le visite sono esclusivamente guidate e durano all'incirca un'ora, i gruppi sono di piccole dimensioni e si può scegliere tra inglese, francese e spagnolo; essendo una zona poco turistica l'italiano non viene quasi mai preso in considerazione.






Il giro del palazzo non mi ha entusiasmato, sinceramente dal prezzo del biglietto mi aspettavo di più e con le meraviglie che avevo visto nei giorni precedenti non c'era proprio confronto!





Ripercorrendo la strada in direzione di Porto e a circa quaranta minuti da Vila Real ci siamo fermati nel piccolo centro di Amarante.
Devo ammettere che anche questo paese non mi ha colpito più di tanto, le sue dimensioni sono davvero ridotte e secondo me non ha attrazioni tali da giustificare un itinerario che lo includa, tranne forse la cattedrale che però non regge il confronto con tutte quelle viste in precedenza.






Visto che credo sia un dovere di ogni blogger dare informazioni nel bene e nel male a seconda delle proprie esperienze vissute, non mi sento di consigliarvi di includere questa parte di Portogallo in un vostro eventuale itinerario, ma di dedicare più tempo ad altre zone di cui vi ho già parlato ampiamente e che ritengo molto più affascinanti e suggestive.
Se poi qualcuno ha avuto impressioni per qualunque motivo opposte alle mie, sono sempre pronta a confrontarmi con pareri diversi!

Etichette: ,